Famulari, per Dipiazza non è città per bambini
Bocciata proposta di nuovi giochi per bimbi in aree verdi


“Per Dipiazza questa non è una città per bambini e non deve esserlo. Non si spiega altrimenti il ‘no’ alla proposta dell’opposizione a incrementare le risorse per nuovi giochi dedicati ai bambini all’interno delle aree verdi pubbliche”. Lo afferma la segretaria del Pd provinciale di Trieste Laura Famulari, dopo la bocciatura da parte del centrodestra di un ordine del giorno allegato al Bilancio di previsione 2021-2023, che invitava il sindaco e la giunta “ad incrementare le risorse dedicate alla messa in opera di nuovi giochi con preferenza per quelli inclusivi e ad interventi rivolti alla fruibilità del verde di vicinato”.
Il documento, sottoscritto da tutti i consiglieri d’opposizione, prende atto che “le aree verdi e i giardini hanno registrato negli ultimi mesi un incremento di presenza di cittadini, bambini, giovani e anziani”. Di qui, la constatazione che “è bene prevedere un incremento delle risorse disponibili, in modo da garantire un progressivo ammodernamento delle strutture ludiche e ove possibile un incremento dei giochi, con preferenza per quelli inclusivi, progettati appositamente – precisano i consiglieri – per essere accessibili ai bimbi con disabilità”.
“Purtroppo Dipiazza e i suoi non hanno avuto la sensibilità di capire che la vita delle famiglie può migliorare anche con piccoli interventi e che – conclude Famulari – anche pensare ai giochi dei bimbi è un modo per non arrendersi al crollo demografico”.

0