Conti, rinnovare sempre valori Resistenza
Senza lotta Italia e Europa non sarebbero area di democrazia e diritti
“I valori della Resistenza sono alla base della nostra Repubblica e devono impegnare la nostra società. Come dimostrano questi mesi di guerra in Europa, non dobbiamo darli per acquisiti, dobbiamo promuoverli e rinnovarli ogni giorno. Dobbiamo difenderli”. Lo ha detto oggi la segretaria del Pd provinciale di Trieste Caterina Conti, partecipando alla cerimonia del 25 Aprile alla Risiera di San Sabba. In rappresentanza del Pd, Roberto Decarli ha partecipato stamane alle cerimonie che si sono tenute nei rioni del capoluogo, a Servola e a Coloncovez.
“La pace e la libertà sono state conquistate a prezzo delle vite dei partigiani in armi – ha spiegato l’esponente del Pd – in una lotta di liberazione animata da una parte minoritaria ma che ha incarnato le aspirazioni profonde del popolo italiano. Le nuove generazioni devono sapere e noi dobbiamo ricordarlo che nell’ora della decisione non tutti furono antifascisti, non tutti scelsero di impugnare le armi e lottare, non molti accettarono di pagare il prezzo della vita per difendere la libertà e la democrazia, ma senza quella lotta il nostro Paese e l’Europa oggi non sarebbero un’area di democrazia e diritti”.
“Ecco perché la partecipazione alla vita politica – ha spiegato Conti – non è solo un diritto civico, ma anche un dono che deriva da quella lotta che ha garantito oltre settant’anni di pace in Italia e in Europa. Viva la lotta partigiana, viva la libertà, viva la democrazia, viva la pace, viva il 25 Aprile!”

0