Museo del Mare in Porto Vecchio: progressi e interrogativi aperti

Museo del Mare in Porto Vecchio: progressi e interrogativi aperti

Il futuro del Museo del Mare in Porto Vecchio è stato oggetto di discussione in commissione la scorsa settimana: si tratta di un tema di grande rilevanza per l’assetto dell’offerta culturale della città, sul quale un’interrogazione presentata dal nostro consigliere Giovanni Barbo nell’agosto 2018 è ancora in attesa di risposta.

Nel frattempo, il progetto è andato avanti: il Comune è in attesa di un certificato prevenzione incendi che consenta di aumentare la capacità ricettiva del Magazzino 26 (attualmente limitata a 300 persone) e intende spostare lì entro primavera 2020 il contenuto dell’attuale Museo del Mare e quello del Magazzino 18. Tra gli elementi positivi emersi in commissione, vi è la notizia che il Museo della Bora e il Museo dell’Antartide andranno a far parte del nuovo Museo del Mare, così come la disponibilità da parte dell’amministrazione a ragionare sull’intitolazione del nuovo museo a Ressel.

Lascia invece estremamente perplessi il fatto che non ci sia ancora un’ipotesi o un modello di gestione: con che personale il Comune intende far funzionare il Museo? Con quali collaborazioni scientifiche, dall’Università agli enti di ricerca? I rappresentanti Pd in commissione hanno anche chiesto che venga ripreso il dialogo con Italia Marittima per il passaggio al Comune di quella consistente parte dell’archivio del Lloyd Triestino che ancora giace nei loro archivi.

È invece decaduta la suggestiva ipotesi di utilizzo a fini anche espositivi del bacino 0, attiguo ai magazzini 24 e 25. Si tratta, in un certo senso, di dettagli, ma considerato che il polo museale dovrebbe diventare uno dei grandi attrattori della città, l’intero gruppo del Partito Democratico intende approfondire ogni aspetto del progetto, continuando a chiedere chiarimenti e a proporre idee.

Porto Vecchio: quali prospettive?

Porto Vecchio: quali prospettive?

È in procinto di essere discussa e votata in Consiglio comunale la delibera di indirizzo su Porto Vecchio. È un passo che attendeva tutta la città, passo tanto atteso quanto necessario a dare avvio al percorso scaturito dall’emendamento che ha sdemanializzato il Porto Vecchio.
Nuove sfide e nuove opportunità ci attendono.
Ne parliamo 📍giovedì 24 gennaio, ⏰ alle ore 18, presso la Sala Giubileo dell’Hotel Filoxenia con:
▶️ Laura FAMULARI, segretaria provinciale di Trieste 
▶️ Roberto COSOLINI, consigliere regionale PD 
▶️ Francesco RUSSO, consigliere regionale PD.
Modera:
▶️ Marcello GUAIANA, delegato infrastrutture e innovazione, segreteria regionale PD.

Ingresso libero.