Multato perché dorme su amaca: Serracchiani, ci sia ragionevolezza! Famulari: austriaco scambiato per clochard?
Capisco la Polizia locale, leggi e regolamenti vanno rispettati ma dovrebbe esserci misura e ragionevolezza nella loro applicazione, usando la mano pesante quando serve. Prima di tutto a tutela dell’immagine di Trieste”.
La deputata Debora Serracchiani commenta la vicenda occorsa a un turista austriaco sorpreso dalla Polizia Locale a dormire su un’amaca appesa tra due alberi sul lungomare di Barcola a Trieste, e sanzionato con una multa di 300 euro.
 
Trieste in questi giorni d’estate è una località di vacanza – continua Serracchiani – con i turisti che invadono le strade e che si godono il mare. Bisognerebbe facilitare l’accoglienza e la permanenza ai tanti ospiti che arrivano dall’estero, ma alcuni forse non colgono con chiarezza la nuova dimensione della città”.
 
Chissà che l’austriaco con l’amaca non sia stato scambiato per un clochard. In fondo pochi giorni prima era passato da quelle parti il vicesindaco decretando il ‘divieto di bikini’”.
La segretaria provinciale del Pd di Trieste Laura Famulari sceglie l’ironia per commentare, rievocando il contestato episodio che aveva visto protagonista il vicesindaco leghista con delega alla Polizia locale Paolo Polidori, che lo scorso inverno aveva buttato nella spazzatura le coperte di un clochard.
0